Blog

Pasta con crema di zucca, zucca e semi di zucca

Tags: ricetta, pasta, cucina, zucca

La ricetta  (e qualcosa in più)

Nella settimana di Halloween non potevamo certo fare a meno di prepararvi un piatto a base di zucca: pasta con crema di zucca, cubetti di zucca e semi di zucca. Tutto una zucca

Prima di lasciarvi la nostra ricetta vogliamo raccontarvi due o tre cose (indovinate su cosa) sulla zucca, così potrete gustarvela conoscendola meglio. 

 

La zucca di Halloween

La zucca, si sa, è il simbolo più famoso di Halloween. Questo legame con la festa del 31 ottobre arriva da un'antica leggenda irlandese, quella di Jack- o’- Lantern, un avaro fabbro ubriacone che una sera, lungo il cammino verso la sua osteria di fiducia, incontrò il diavolo in persona che era lì per rubargli l'anima. Jack, famoso oltre che per il suo amore per l'alcol, anche per la sua astuzia convinse il diavolo a trasformarsi in una moneta per potergli regalare il suo ultimo bicchiere di vino. Messa la moneta in tasca accanto a una croce d'argento, il diavolo rimase intrappolato e non potè più recuperare le sue sembianze normali. Così Jack gli propose un patto: il diavolo sarebbe potuto tornare al suo aspetto solo se avesse lasciato vivere Jack e la sua anima altri dieci anni. Il diavolo accettò e per dieci anni scomparve. Dopo dieci anni, il diavolo si ripresentò sulla strada di Jack che questa volta chiese di poter cogliere la sua ultima mela prima di morire. Il diavolo acconsentì ma Jack, raccogliendola, disegnò una croce sul tronco dell'albero che impedì al diavolo di scendere sulla terra. Così, quando anni dopo Jack morì davvero il Paradiso non lo volle per tutte le menzogne e le fregature che aveva accumulato in vita. Venne spedito allora all’Inferno ma lì trovò il diavolo e anche lui lo rifiutò condannandolo a vagare in eterno tra le anime disperse. L’unica concessione che il diavolo gli fece fu un tizzone di fuoco eterno con cui potesse farsi luce nelle tenebre. Jack lo mise dentro una rapa svuotata e di lì nacque la tradizione, che per anni negli Stati Uniti fu legata proprio alle rape per poi spostarsi sulle zucche, più simili a teste e sempre di stagione.

 

Le proprietà della zucca

Intanto, noi per la nostra ricetta utilizziamo la zucca violina che matura nella zona del ferrarese tra fine agosto e inizio novembre.

Le proprietà benefiche della zucca sono tantissime tanto da essere molto diffusa anche in campo erboristico, fitoterapico e cosmetico.

  • Ipocalorica: intanto, nonostante la sua dolcezza, la zucca contiene pochissimi zuccheri e calorie, 18 Kcal per 100 grammi. Questo perché è composta per il 94% da acqua.
  • Anche carboidrati, proteine e grassi sono presenti in quantità decisamente minime.
  • La zucca, come si può intuire dal suo colore, è ricchissima di caroteni, vitamine e minerali.  

 

RICETTA FACILE X 4 AMICI

COSA SERVE - INGREDIENTI 

  • 600 gr pasta fresca (vi consigliamo paccheri e rigatoni)
  • 800 gr zucca Violina  
  • 100 gr olio EVO 
  • 30 gr semi di zucca
  • Sale q.b  
  • Rosmarino q.b   

Procedimento - come si fa 

  1. Eliminare la buccia dalla zucca  
  2. Tagliare grossolanamente la polpa
  3. Utilizzare la parte con i semi per ricavarne dei cubetti
  4. Accendere il forno a 200°
  5. Disporre i cubetti di zucca su una teglia con carta forno
  6. Condirli con sale e olio EVO
  7. Far cuocere 12 min.  
  8. Disporre i semi su un'altra teglia e tostarli in forno per 6 min.
  9. Aggiungere un filo d'olio EVO in una pentola e versare la zucca tagliata grossolanamente
  10. Farla tostare leggermente
  11. Aggiungere 3 mestoli medi di acqua calda 
  12. Far cuocere a fuoco vivace per 25 min
  13. Ultimata la cottura frullare con il mixer aggiungendo man mano olio EVO e acqua fino a raggiungere la consistenza desiderata
  14. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolare al dente

 

Terminare il piatto e impiattare

  1. Mantecare con olio EVO e un rametto di rosmarino 
  2. Guarnire con i cubetti e i semi tostati

 

Perfetta per il 31 ottobre ma anche per tutti gli altri giorni d'autunno.
Fateci sapere come viene. 

Buon appetito.