Blog

Crema di asparagi di mare, pesce spada e granella di mandorle

Tags: primo di mare, pasta, pesce

La ricetta (e qualcosa in più)

 

Tra poco più di una settimana sarà autunno, è vero. Ma, per quanto bello sia, secondo noi fa bene portarsi dietro un po’ d’estate tutto l’anno. Così abbiamo pensato di cucinarvi ancora un piatto che sa di mare, di sale sulla pelle e di pieni affondati nella sabbia con un bicchiere di vino bianco in mano: crema di Asparagi di mare, pesce spada e granella di mandorle.

 

Visti gli ingredienti particolari, prima di cucinarli ci prendiamo un attimo per spiegarveli.

  • Gli asparagi di mare, chiamati anche Salicornia, sono una pianta che cresce in acque salmastre. Hanno origini così antiche che le leggende raccontano venissero mangiati già dai vichinghi durante i loro lunghi viaggi. È una pianta mediterranea che cresce nelle zone litoranee del Mediterraneo e del Sudafrica, nelle paludi, negli stagni e nei suoli salini. In Italia, per esempio, la si trova la troviamo anche nella laguna di Venezia, sotto Trieste, nella zona del mar Adriatico, sotto Livorno e nelle isole del mar Tirreno.
    Nonostante non sia troppo famosa e diffusa, quanto basta per farne un prodotto ricercato, la salicornia ha tantissime proprietà: intanto è in grado di immagazzinare molta acqua e quindi di contenere molti sali minerai, liquidi e vitamine. Per questo è utile per chi ha bisogno di sostanze depurative e diuretiche.
    Un’unica accortezza: il nostro consiglio è di non aggiungere sale quando la si cucina perché è già molto saporita.

 

  • Il pesce spada: come la salicornia ama stare molto vicino alla costa, anche preferisce le acque profonde. In Italia nuota nel mare della Sicilia, in Calabria e nel Salento. Come tutti gli altri pesci azzurri è povero di carboidrati e ricco di proteine, vitamine e minerali. Ottime notizie anche sul fronte calorico: 100 grammi di pesce spada, infatti, contengono solamente 110 calorie.
    Il nostro pesce spada viene tagliato a mano e cotto sottovuoto a bassa temperatura.

 

  • Le mandorle: noi le abbiamo tostate e aggiunte al piatto per dargli consistenza e un tocco di croccante. In più si adattano perfettamente alla sapidità degli asparagi di mare e a quella del pesce spada.

 

RICETTA FACILE per 4 amici

 

COSA SERVE – INGREDIENTI

  • 600 gr pasta fresca
  • 350 gr pesce spada                    
  • 600 gr salicornia                         
  • 1 scalogno medio                      
  • 100 gr olio EVO                          
  • 35 gr mandorle           

 

             

PROCEDIMENTO – COME SI FA

La salicornia:

  • Immergere la salicornia nell’acqua per 1h, così da eliminarne la sapidità
  • Sbianchire la salicornia in abbondante acqua non salata
  • Nel frattempo preparare un soffritto con lo scalogno
  • Scolare la salicornia
  • Eliminare la parte più dura e interna della salicornia
  • Aggiungere la salicornia pulita al soffritto e ultimare la cottura
  • Versare il tutto in un frullatore a tazza o utilizzare un minipimer, aggiungere poca acqua di cottura della salicornia ed emulsionare con olio EVO

 

Il pesce spada:

  • Impostare il forno a 200°
  • Eliminare la pelle ed eventuali parti di ossa
  • Ricavare dei cubetti di grandezza 1,5x1,5
  • Mettere i cubetti di pesce spada in teglia con carta forno, pizzico di sale e olio EVO
  • Cuocere per circa 7/8 min.
  • Spegnere il forno e mantenere ancora all’interno la teglia

 

Le mandorle:

  • Tritare a coltello le mandorle
  • Mettere le mandorle in una teglia
  • Inserire in forno spento insieme al pesce spada

 

 

TERMINARE IL PIATTO E IMPIATTARE

  • Portare a ebollizione una pentola di acqua salata
  • Cuocere la pasta e scolarla al dente
  • Mantecare la pasta con la crema di salicornia
  • Una volta impiattata aggiungere i cubetti di pesce spada e la granella di mandorle
  • Arricchire con un filo di olio EVO

 

Buon appetito: il mare d'autunno non è poi così male.