Blog

Pasta azzeccata con provola, patate, guanciale e pepe

Tags: ricetta, pasta, cucina

La ricetta (e qualcosa in più)

Questa, per noi, è una settimana speciale: lunedì abbiamo aperto le porte del nostro quarto pastificio con cucina, sempre a Milano e in zona Colonne, e venerdì ci sarà una super festa per inaugurarlo. Così volevamo una ricetta settimanale all’altezza visto che adesso la potrete assaggiare in un miscusi in più. E, vedendo quanto l’avete apprezzata, dovremmo averla azzeccata: pasta con provola, patate, guanciale e pepe. Per l’occasione vi lasciamo anche la ricetta, ma l’invito a mangiarla da noi è sempre valido, abbiamo già preparato il tavolo e riempito le caraffe di vino della casa.
 

Per questo piatto ci siamo ispirati alla pasta azzeccata, tipica della tradizione partenopea fin dal Regno di Napoli, nel XVII secolo. In origine era una ricetta molto semplice e povera: la pasta usata era mista perché si mettevano insieme gli avanzi della dispensa e veniva cucinata con le patate perché poco costose ma molto sazianti. Era detta azzeccata perché non doveva essere brodosa ma, anzi, molto asciutta: una volta unita la pasta con le patate si continuava la cottura fino a ottenere, grazie anche all’amido del condimento, un piatto cremoso e ben amalgamato. Una variante molto amata, che si è diffusa negli anni per renderla più saporita, è quella con la provola. Noi abbiamo deciso di cucinare questa, con qualche piccola modifica per darle il solito carattere miscusi: ci abbiamo aggiunto il guanciale e un tocco croccante con le patate come guarnizione invece di mantecarle insieme alla provola.
 

Premesse fatte. Ora pronti, ai fornelli, via.

 

Ricetta per la pasta azzeccata con provola, patate, guanciale e pepe

RICETTA FACILE x4 amici

COSA SERVE - Ingredienti

  • 600 gr pasta (noi vi consigliamo i paccheri, che “c’azzeccano” in pieno. Se volete fare i tradizionalisti, però, usate la pasta mista)
  • 500 gr patate
  • 400 gr provola
  • 100 gr guanciale
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla bianca
  • 40 gr olio Evo
  • qb Parmigiano Reggiano
  • qb sale
  • qb pepe

 

COME SI FA - Procedimento

La crema:

  1. Tagliare finemente cipolla e sedano e soffriggere in padella con olio EVO fino a farli imbrunire
  2. Tagliare a cubetti il guanciale privato della cotenna e aggiungerlo in padella
  3. Soffriggere per qualche minuto, facendo attenzione che non attacchi sul fondo
  4. Aggiungere sale e pepe q.b. (a vostra discrezione è possibile anche aggiungere tre foglie di basilico spezzettate e 4 pomodorini tagliati a cubetti per dare colore al piatto)
  5. Tagliare la provola a tocchetti e aggiungerla in padella
  6. Aggiungere l’acqua di cottura della pasta: procedere a piccole dosi fino a formare una crema densa
  7. Mantecare e aggiungere, se serve, sale alla fine

Le patate croccanti:

  1. Tagliare a cubetti piccoli le patate e metterla in una ciotola di acqua fredda e sale per circa 10’ per evitare che anneriscano
  2. A scelta saltarle in padella o dorarle al forno:
    In padella: scaldare un cucchiaio di olio Evo. Saltare i cubetti di patate a fuoco medio per 20’, alzando la fiamma a fine cottura per dorarle
    Al forno: cuocere i cubetti di patate in forno ventilato già caldo a 180° per 30’

 

COME SI PORTA IN TAVOLA - Impiattamento

  1. Mescolare finché la provola è sciolta e amalgamata
  2. Aggiungere Parmigiano Reggiano, pepe e olio EVO a piacere
  3. Guarnire con le patate croccanti ancora calde

 

Godetevi questa ricetta.  
Noi vi aspettiamo venerdì in via Urbano III 3 alla festa di inaugurazione per raccontarci com’è venuta.